Legge di stabilitÓ 2015

12 Febbraio 2015

                                                                
Legge di Stabilità per il 2015
 
Che cosa è
 
La legge di Stabilità, ex Legge finanziaria, è una legge che viene emanata ogni anno per stabilire le risorse necessarie dello Stato per l’anno nuovo. Quella per il 2015 è stata approvata definitivamente il 23 dicembre 2014 con il numero 190.
Cosa contiene
 
Ora sintetizziamo alcune importanti novità di grande interesse:

            a)    TFR IN BUSTA PAGA - dal 01/03 2015 al 30/06/2018 i lavoratori dipendenti, tramite richiesta scritta al datore di lavoro, possono chiedere che la quota di TFR che matura mensilmente venga messa subito in busta paga, invece che accantonata per poi essere corrisposta al momento della cessazione del rapporto di lavoro. Una volta che viene fatta questa richiesta la stessa diventa irrevocabile fino alla scadenza. Ovviamente questo importo non è imponibile previdenziale, ovvero non si pagheranno i contributi su quell’importo ed inoltre non concorre alla soglia per stabilire se spetta o meno il bonus degli 80 euro di cui parleremo subito dopo. Una nota importante da evidenziare è la tassazione, infatti optando per la scelta di inserirlo in busta paga si applicherà la tassazione ordinaria, invece che quella con imposta sostitutiva nel caso in cui il TFR venisse liquidato alla fine del rapporto di lavoro; Questo è un fatto importante da considerare perché in alcuni casi potrebbe risultare fiscalmente penalizzante la scelta.

            b)   BONUS DEGLI 80 EURO - Il bonus degli 80 euro, meglio conosciuto come bonus Renzi, approvato ed introdotto lo scorso anno in via provvisoria, è stato introdotto a regime, ovvero in via definitiva. Sostanzialmente il bonus spetta solo ai lavoratori dipendenti che abbiano un reddito annuo che non superi i 24.000 euro, da 24.000 euro a 26.000 euro viene diminuito, se il reddito supera i 26.000 euro il bonus non spetta.

             c)    BONUS BEBE’ – Il Bonus bebè, in vigore alcuni anni fa, è stato reintrodotto per tutti i bambini nati dal 01/01/2015 e fino al 31/12/2017. La misura del bonus si sostanzia in un importo che può essere di € 960,00 annuali da corrispondersi mensilmente o in € 1.920,00 annuali da corrispondersi mensilmente. Se il reddito non è superiore a € 7.000,00 il bonus spettante è di € 1.920,00 (€ 160,00 mensili), se il reddito supera i 7.000 euro ma non i 25.000 la misura del bonus è di € 960,00 (€ 80,00 mensili). Il bonus dura per 3 anni consecutivi fermo restando i requisiti reddituali.
 
Per maggiori informazioni su questi ed altri argomenti ci potete contattare senza impegno, saremo lieti di fornirvi assistenza.
 
                                                                                     Dr. Emilio Giffi
Copyright © 2014